STAFF RELIGIOSO

Don Gaetano Rocca (Parroco)

Don Gaetano Rocca, nasce a Catanzaro il 03 aprile 1965. Da adolescente alterna frequentazioni nella propria Parrocchia d’origine a periodi di assenza dalle istituzioni ecclesiali; ciò comunque serve a fortificare il proprio percorso spirituale giovanile. In età ormai adulta e quasi trentenne, a seguito di una forte riconversione spirituale nel periodo del Santo Natale del 1992, torna ad impegnarsi ancor con più intensità nella propria Parrocchia d’origine di “S.Pio X” in Catanzaro e tale impegno gli valse la “cooptazione” nella Consulta Giovanile Diocesana. Tante le esperienze spirituali vissute intensamente dopo quel periodo. Tra queste sicuramente la più arricchente nel 1997, con la conduzione di due anni di esperienza monastica in una Comunità post Conciliare, che lo ha portato a vivere in provincia di Crotone e poi in Lombardia e Romagna con brevi soggiorni in Francia e Svizzera. Dopo i due anni di permanenza in tale Comunità, consigliato dal proprio Padre Spirituale, ed a seguito di una richiesta scritta e benevolmente accolta dall’allora Arcivescovo Monsignor Antonio Cantisani, Don Gaetano Rocca entra nel Seminario propedeutico della propria Diocesi in Squillace (CZ). Si trasferisce l’anno successivo nel Pontificio Seminario Regionale “S.Pio X” di Catanzaro dove, dopo i cinque anni di studi ed il sesto anno di pastorale curriculare, riceve l’ordinazione diaconale dalle mani del nuovo Pastore Mons. Antonio Ciliberti, in Cattedrale di Catanzaro, il lunedì 6 Ottobre 2003, allorquando la Comunità celebrava la dedicazione della stessa e la memoria liturgica di San Bruno. Dopo pochi mesi, ancora diacono, viene affiancato ad un altro sacerdote come aiuto nelle attività pastorali. Si occuperà prevalentemente della Comunità Parrocchiale di Pentone. Il venerdì 2 aprile 2004, festa liturgica di S. Francesco di Paola, nella Chiesa Parrocchiale “San Pio X”, in Catanzaro, viene ordinato Sacerdote. La domenica successiva, “Domenica delle Palme” presiederà la Santa Messa per la prima volta nella Chiesa Parrocchiale “San Nicola di Bari” in Pentone, dove inizierà il proprio percorso con la  comunità dei fedeli impegnata nel cammino comune di conversione quotidiana. Leggi ancora ...

Padre Donatien (ViceParroco)

Francesco Severino (Diacono)

Ha iniziato il cammino diaconale nel 1975 facendo l’Assistente ai ragazzi del Seminario Minore Arcivescovile con l’allora Rettore Mons.  Antonio Screnci.
Ha ricevuto da S.E. Mons. Armando Fares il 02.07.1979 il “MINISTERO STRAORDINARIO DELLA COMUNIONE”.
E’ stato istituito da S.E. Mons. Antonio Cantisani.
“LETTORE” il 03.07.1983; (riceve il ministero svolgendolo nella Comunità Madonna di Pompei).
“ACCOLITO” il 01.09.1984; (riceve il ministero svolgendolo nella Comunità Madonna di Pompei) “DIACONO” il 07.07.1991 (dal 1991 al 2000 nella Comunità di Pentone (CZ).
Ha svolto dal 20.11.2000  al 2008 il suo Ministero nella  Comunità di “Madonna di Pompei” (retta da p. Giorgio Andolfi  poi da don Pino Silvestre).
Dal 08.12.2008 al 2020  nella Comunità parrocchiale di Mater Domini.
Il 2020 ritorna nella  Comunità di “Madonna di Pompei” insieme al Parroco don Gaetano Rocca
Incarichi  ricevuti già svolti:
Segretario del Consiglio Diaconale Diocesano;
Consigliere con incarico di Tesoriere Nazionale della “Comunità del Diaconato in Italia”
Rappresentante dei Diaconi diocesani nel C.RE.DI. “Coordinamento Regionale Diaconi”
Coordinatore provinciale dei Diaconi delle Diocesi suffraganee all’Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace (Crotone – Vibo Valentia – Lametia Terme) Leggi ancora ...

Antonio Lamanna (Diacono)

IL SENSO DELLA VITA E’ IN CRISTO: LO STUPORE DI UNA CHIAMATA

La mia testimonianza vocazionale è un dono di Gesù e ogni testimonianza è ricchezza di esperienze di vita ed esse donano valore pieno alla nostra esistenza. Fare esperienza di Dio è l’incontro più bello e affascinante della vita di una persona, con tutti i propri limiti e difficoltà di comprensione.

Questa esperienza per me è stata l’aver scoperto il senso della mia vita e quindi ricercare sempre quel desiderio di comprendere il progetto di Dio su di me.

L’unica cosa certa era la passione verso l’umano, anche grazie al contributo dei miei studi umanistici e la sensibilità verso l’ascolto, la comprensione e l’empatia nelle situazioni esistenziali: questi sono stati elementi importanti insieme al cammino di fede intrapreso con stabilità in parrocchia come catechista, a Catanzaro Lido nella parrocchia santa Maria di Porto Salvo e in seguito come regalo gratuito il Signore ha voluto il mio approdo in seminario, che ha definito meglio il mio percorso specifico, verificando in me sentimenti più profondi e diversi da quelli che pensavo. Leggi ancora ...

LE OMELIE DI DON GAETANO

Dal web (www.bellanotizia.it/dongaetano.htm)